Eco-Tour di Gaeta

Eco-Tour di Gaeta

Un nuovo passo verso la mobilità sostenibile nel Comune di Gaeta

Scopri
Raccolta differenziata: a novembre sfiora il 60%

Raccolta differenziata: a novembre sfiora il 60%

Circa 60%, percentuale della raccolta differenziata nel mese di novembre 2015.

Scopri
Consegnati 350 reperti archeologici sequestrati

Consegnati 350 reperti archeologici sequestrati

Primi tesori del Museo del Mare

Scopri
Bandiera Blu: Le 7 Spiagge di Gaeta

Bandiera Blu: Le 7 Spiagge di Gaeta

Spiagge separate da punte rocciose

Scopri
Gaeta. Conferenza stampa su “Mare sicuro″

Gaeta. Conferenza stampa su “Mare sicuro″

Operazione promossa dal Comando Generale

Scopri
Santuario Santissima Annunziata

Santuario Santissima Annunziata

Santuario con vista sul golfo di Gaeta

Scopri
Gaeta

Gaeta

Port of call per navi extra lusso

Scopri

Servizi

17 Dicembre, 2014 Gaeta Blu

Il progetto è stato progettato seguendo i canoni del web 2.0, in grado di coniugare il valore dell’intelligenza collettiva al potenziale generato dall’utilizzo integrato di tecnologie partecipative diverse:

  • Architettura orientata ai servizi: Il progetto si propone di coinvolgere anche gruppi di sviluppo software diversi ed esterni all’amministrazione, anche privati. Il sistema, infatti, esporrà una serie di API (Application Programming Interface) attraverso web services REST. Tale servizio permetterà l’esportazione di dataset OpenData per la realizzazione di applicazioni di pubblica utilità;
  • Coinvolgimento attivo dell’utente: L’utente della piattaforma, profilato e abilitato all’utilizzo dei diversi strumenti e all’accesso ai dataset, è riconosciuto hub stesso della rete sociale che si fonda sulla piattaforma. All’attività di consultazione si affianca, dunque, il ruolo da protagonista dell’utente, generatore (attraverso la elaborazione dei dati) e la diffusione (attraverso gli strumenti di social networking) di conoscenza intorno al tema del territorio, del mare e dell’ambiente;
  • Collaborazione: Nell’ottica della creazione di un ambiente basato su collaborazione e divisione è prevista l’integrazione con i più diffusi servizi web di condivisione (e.g. social networking, mappe);
  • Multicanalità: La pubblicazione delle informazioni è resa fruibile sia su piattaforma web che su mobile (attraverso una applicazione dedicata rilasciata sui principali Market);
  • Qualità dei dati: I dataset disponibili sulla piattaforma costituiscono il motore della piattaforma e garantiscono una esperienza d’uso sempre diversa. I dataset saranno in costante aggiornamento, in coerenza con i principi dell’Open Government secondo i quali costituisce elemento caratterizzante dell’Open Data prprio la possibilità di codificati in possibilità di creare relazioni tra due o più entità informative. In particolare i dati raccolti nel’apposita area del sito dovranno contenere etichette che li categorizzano in maniera flessibile (tagging) con chiari riferimenti temporali relative alle diverse release del dataset stesso. Continua evoluzione dell’applicativo, secondo la logica (tipica del web 2.0) della “beta perpetua”, tale attributo viene comunemente utilizzato per indicare la continua evoluzione a di applicazioni e software anche grazie alla partecipazione diretta degli stessi utenti al processo di testing e upgrade. Tale modello presuppone una logica di sviluppo e deploy estremamente agile e flessibile che consenta di apportare cambiamenti in maniera veloce e sicura;
  • Rich user experience: la realizzazione dell’applicazione proposta terrà in estrema considerazione la necessità di garantire una elevata qualità d’uso alle diverse tipologie d’utenza, da realizzarsi mediante la navigazione di un ambiente web che rispetti i principi standard dell’usabilità e dell’accessibilità. L’integrazione con strumenti di visualizzazione avanzati, insieme alle componenti per la fruizione di contenuti multimediali (in comunicazione real time con altri utenti della piattaforma) garantisce una esperienza d’uso soddisfacente e arricchita, superando il classico modello unidirezionale tipico del rapporto PA – cittadino.